occhi

Negli occhi cercati sì, di una donna, diffusi di ambiguità e dispersi, incontro a un dolore, sottile e interiore, quando non si incontrano mai i nostri desideri, appare assoluto il ripetersi, continuo, di un incontro.

Non sai mai che cosa ancora succede, mentre resta inconsueta e improvvisa una probabile assenza; per poi ancora ascoltare quali messaggi, di un continuo contatto di forme, mentre altrove si consuma un dialogo solo di mani o di contatti di superficie, costanti.

Dove ritrovarle mai quando. Sa farsi vero un incontro, quando diversa mi appare una diversa solitudine, che si apre improvvisa a un dialogo, di corpi di corpi, diluiti in un intenso placarsi di sensualità esplose ora, quando si distende ansioso il piacere, pulsante come, esaurito quando, e socchiudi ora, solo per il mio stupore, i tuoi occhi, piena di rancori, esplosi in una assenza di dialogo, ambiguo, ora.

Come poi, hai potuto solo, pensarmi diverso, mentre pulsa rapido e soffuso un desiderio e un’angoscia, mentre ritrovo nei tuoi occhi quale sorriso ora, che mi parla di  un consapevole amore, quando non mi percorri con le tue dita le mani, lontane sì, quando, non sai restituirmi che silenzi di parole, regali lontani per i miei controllati pensieri.

 

Pensarti donna mentre lontano si riverbera una qualunque luna

 

Per poi diluirle insieme, visioni di sguardi, di donna di donna, mentre disperso sa essere un desiderio, il tuo, di donna quando, di donna dove

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...