Non mi piace il volo del ciuco

Ciuchino - affresco Bruna Scali

Giù le mani da’ ciuchi!

di Paolo Pianigiani

Mi dispiace ma non ci sto.

A me la rievocazione del volo del ciuco non m’è piaciuta per nulla. Che gusto c’è a rievocare questa strage di ciuchi, che si è protratta negli anni, per il solo scopo di far dispetto ai samminiatesi?

A vedere quel ciuco finto sbattere in terra e poi nel paglione che doveva, nelle intenzioni dei nostri antichi compaesani, ammorbidire l’impatto finale, mi ha messo addosso una gran tristezza. E poi i bambini a dar pedate al ciuchino rantolante… si fosse alzato, quel ciuchino finto, e vi avesse presi tutti a “coppiole” nel culo? Che c’è da ridere a veder morire un ciuco? O da rievocare, con le sbandierate al cielo e i vestitini in costume? Davvero ci facciamo una bella figura nel mondo! Tanto più che, a ben vedere nelle carte di allora, viene fuori che la fecero smettere, l’orrenda sceneggiata, mica per amore delle bestie o la raggiunta consapevolezza etica e morale… macchè! Si disse che si doveva far finita d’ammazzare ciuchi perchè, a unità d’Italia raggiunta, non era più il caso di rievocare vecchie storie, che parlavano di lotte fra paesi vicini. Insomma, vogliamoci tutti bene, siamo tutti italiani, ciuchini compresi.

Son venuto anche a sapere che pure a Pontorme, per non esser da meno, trascorsa una settimana dal Corpus Domini, facevan volare un povero animale anche lì. C’era un fornitore ufficiale di ciuchi, che per una modica somma, ai limiti del sottocosto, consegnava l’ignara bestiola agli incaricati all’ascensione forzata. Chissà se, qualche volta, nel salire le scale, più in uso a’ campanari che a’ ciuchi, l’animale si sarà un pò imbizzarrito e avrà dato qualche scalcione benedetto nei denti ai sospingitori? Io, a distanza di anni, glielo auguro di cuore! Per la gioia e le scarselle dei dentisti di allora.

Ma che volete, a me i ciuchi son simpatici! Spesso e volentieri son meglio loro de’ cristiani! E’ vero che i ragli d’asino non salgono in cielo, ma nemmeno le bischerate degli uomini vanno tanto in alto…

A rimediare un pò le cose, e a scusarmi con tutti i ciuchi del mondo, mi piace riproporre qui un ciuchino dipinto vivo e vegeto, che fa la su’ parte d’attore in un bell’affresco dipinto, oltre vent’anni fa, nella Sala del Consiglio della Misericordia.

L’autrice del dipinto murale, in buon fresco come facevano gli antichi, è Bruna Scali, che eseguì il lavoro con i consigli e le direttive di Virgilio Carmignani.

Ma di questo vi racconto un’altra volta, quando mi sarà passata l’arrabbiatura per i ciuchi rievocati!.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...